Un anno fa, Samsung ha ospitato un evento nel Carrousel du Louvre di Parigi per il lancio globale dei suoi televisori QLED ad altissima definizione. Quasi come attrazione laterale, la società ha annunciato un altro prodotto UHD (Ultra High Definition Television): The Frame. Pur non essendo avanzato come i televisori QLED di Samsung, The Frame possiede una caratteristica unica: consente di visualizzare l’arte quando la tv è spenta.

Come ha fatto notare Samsung al momento del lancio, i televisori vengono normalmente guardati per 4-5 ore al giorno. Per le altre 20 ore, “la TV assume le sembianze di un vuoto nero”, ha dichiarato Yves Behar, CEO di Fuseproject, uno studio di design di San Francisco che ha collaborato con Samsung nello sviluppo di The Frame.

È interessante notare che The Frame ha attirato più attenzioni tra i giornalisti, rispetto agli altri modelli QLED in visita. Dopo aver vissuto con The Frame per un mese, posso capire perché.

Composizione

Il The Frame è composto da due parti: il pannello stesso e la scatola One Connect di Samsung, che esegue funzioni come l’elaborazione video e la commutazione di input e ospita tutti i connettori.

Avere collegamenti in una scatola separata consente al televisore di essere montato al muro, quasi come un’opera d’arte. Inoltre, riduce il numero di cavi collegati al pannello, la quale risulta essere una considerazione importante per un prodotto lifestyle come The Frame.

Video e audio viaggiano dalla scatola One Connect al pannello su un cavo in fibra ottica ultrasottile. Un cavo di 5 m è fornito con la TV; e un cavo di 15 metri è disponibile come opzione. Il cavo non è così “invisibile” come sostiene Samsung, anche se però si avvicina ad esserlo.

Lo schermo è circondato da una cornice color carbone. È inoltre possibile montare cornici opzionali con diverse finiture: noce, beige e bianco.

Sopra al muro

La prima volta che accendi The Frame, ti guida attraverso un processo di installazione in cui identifica i componenti di origine, scansiona i canali over-the-air e via cavo, crea una guida dei canali, ti collega alla rete domestica e ti aiuta a configurare un account con Samsung per scopi come l’acquisto di opere d’arte. Il processo è abbastanza semplice.

Ora viene il bello. Premi il tasto Home sul telecomando per accedere all’elegante interfaccia smart TV Tizen di Samsung. Nella parte inferiore dello schermo ci sono una serie di tessere per le fonti di programma e le app per i servizi di streaming. Direttamente sopra ci sono le opzioni relative al servizio che hai evidenziato. Se hai scelto la TV in diretta, vedrai una guida ai programmi per i tuoi canali disponibili. Puoi spostare le icone in modo che le app e gli input siano presentati nell’ordine che desideri e cancellare le app per servizi che non usi.
Ciò che forse più stupisce di questa tv è proprio la disarmante facilità d’uso.

Immagini

The Frame è un televisore ultrapreciso, con risoluzione 4K e supporto HDR10. Impiega illuminazione di base edgelit; e presenta l’oscuramento UHD per un contrasto migliorato e la tecnologia Samsung Active Crystal Color, per una gamma di colori più ampia rispetto all’illuminazione a LED standard.

Il mio esempio di revisione è stato impostato in modalità immagine dinamica, quindi non sorprendentemente, l’immagine sembrava esagerata. Passare alla modalità Film ha apportato un notevole miglioramento, anche se ho trovato l’immagine un po ‘troppo arancione. Quindi ho utilizzato la sezione Impostazioni avanzate del menu Immagine per cambiare la temperatura del colore da Warm 2 a Warm 1.

Il risultato è stato un quadro molto piacevole. Sebbene non fossero profondi antracite, i neri erano comunque ottimi. Come ci si aspetterebbe da una TV 4K attuale, i dettagli sulla buona programmazione erano eccellenti. La modellazione facciale in primi piani era realistica.

Per vedere The Frame al suo meglio, ho girato un paio di dischi Blu-ray Ultra HD sul lettore UBD-M8500 di Samsung. La scelta è ricaduta su “The Shape of Water” che ha un aspetto cinematografico convincente. I neri erano leggermente lattiginosi ma comunque stupefacenti.

Il filmato 4K / HDR nel disco Blu-ray Ultra HD di Planet Earth II è stato davvero sorprendente. I primi piani degli animali avevano dettagli squisiti. Le viste sulle montagne e sulle foreste pluviali hanno una profondità meravigliosa. Il dettaglio nelle aree buie è stato molto buono e eccellente in aree brillanti come le montagne innevate.

In breve, The Frame è un televisore straordinariamente buono.

ArtMode

Quando non guardi il video, The Frame entra in modalità Art, visualizzando qualsiasi immagine fissa che hai scelto. Il suo sensore di movimento spegne automaticamente il display quando non c’è nessuno nella stanza, quindi lo riaccende quando rileva il movimento. C’è anche un sensore di luce, che consente a The Frame di regolare la luminosità e il colore per adattarsi all’illuminazione dell’ambiente.

Il risultato, sostiene Samsung, è che l’arte digitale “appare come un quadro piuttosto che uno schermo“. È un po ‘esagerato. Le immagini sembrano ancora elettroniche, ma sono simili a quelle della stampa come ci si può aspettare su uno schermo illuminato. Non c’è nessuno dell’effetto torcia negli occhi che si vede spesso quando le immagini statiche vengono visualizzate su un televisore. In modalità Art, The Frame invita la tua attenzione, ma non la comanda.

Pre-caricato su The Frame è una vasta collezione di arte contemporanea, organizzata in generi come il paesaggio, l’azione, la natura, la natura morta e l’architettura. È inoltre possibile acquistare ulteriori opere d’arte da Samsung. Utilizzando l’app Samsung Smart View, è possibile caricare le immagini su The Frame dal dispositivo mobile e raggrupparle in layout misti. Un’altra opzione è caricare le immagini da un’unità USB.

Ci sono diverse opzioni per presentare l’arte. Puoi scegliere tra due stili opachi o non avere alcuna mascherino. E puoi scegliere il colore opaco per adattarlo all’immagine e al tuo arredamento.

L’arte precaricata è attraente, ma ci tenevo a vedere i dipinti di alcuni dei miei artisti preferiti su The Frame. Sul mio computer, ho setacciato Internet per immagini orizzontali ad alta risoluzione che si adattano alle proporzioni 16:9 della TV, ritagliandole leggermente dove necessario, ridimensionandole alla risoluzione nativa del Frame di 3.840 x 2.160 pixel e quindi caricandole su una USB. (Suggerimento rapido: Bing è una scommessa migliore per questo scopo rispetto a Google.) Il processo non è difficile per chiunque abbia utilizzato alcun tipo di software di modifica delle immagini; Ho fatto tutto con l’utility di anteprima del Mac.

Quando ho collegato l’unità a una delle porte USB di The Frame, un menu mi ha chiesto se volevo caricarle nella libreria fotografica della TV. Ora si può dire che possiedo una collezione di opere di Emily Carr, Marc Chagall, Giorgio de Chirico, Edward Hopper, Gustav Klimt, Henri Matisse, Georgia O’Keeffe, Maxfield Parrish, Tom Thomson e altri artisti che amo. Ciò rende The Frame parte integrante del mio soggiorno – e (secondo la mia opinione) la TV più cool del pianeta in questo momento.

Design
90
Qualità dell'immagine
75
Qualità del suono
70

In conclusione

PRO

  • La funzionalità Clever Art elimina il buco nero sul muro
  • Connettori, processore sono nella scatola One Connect nascosta
  • Un’interfaccia elegante semplifica la ricerca del contenuto desiderato

CONTRO

  • Il cavo di collegamento è quasi invisibile, ma il cavo di alimentazione non lo è